martedì 5 dicembre 2017

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNICHE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE PREVENTIVE E ADATTATE

Il percorso formativo del corso di laurea magistrale in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate proposto da Educaform si propone di offrire un quadro organico di conoscenze e competenze teoriche e pratiche utile al mantenimento dello stato di salute delle persone attraverso il movimento e la pratica dell’attività sportiva, fornendo anche conoscenze e competenze relative all’adattamento dell’attività motoria e sportiva all’individuo diversamente abile.

Lo studente del corso di laurea acquisirà una preparazione specifica riguardante le dimensioni fondamentali delle discipline motorie e sportive, senza dimenticare l’apporto di quelle biomediche, pedagogiche, psicologiche e sociologiche, che arrivano a definire i profili professionali promossi dal corso di laurea.



Gli studenti che si iscrivono al corso di laurea magistrale in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate proposto da Educaform possono scegliere come approfondire la propria preparazione che li potrà svilupparsi in diversi ambiti:
  • la formazione di una cultura del movimento e dello sport intesi come fattori essenziali per la prevenzione delle malattie, dell’educazione fisico-motoria e sportiva per la persona diversamente abile;
  • conoscere e analizzare criticamente le basi fisiopatologiche delle principali malattie dell’apparato cardiovascolare e respiratorio, del metabolismo, dell’apparato osteoarticolare e del sistema nervoso, in modo da poterne prevenire l’insorgenza attraverso la pianificazione della necessaria attività motoria;
  • conoscere e analizzare le basi fisiopatologiche delle principali malattie dell’infanzia e dell’età senile, in modo da poterne prevenire l’insorgenza attraverso la pianificazione della necessaria attività motoria;
  • conoscere e analizzare le basi fisiopatologiche delle principali forme di disabilità, in modo da acquisire gli strumenti culturali per pianificare l’attività motoria nei singoli individui diversamente abili;
  • conoscere e analizzare criticamente le possibilità di applicare i fondamenti delle discipline psico-pedagogiche e sociologiche all’ambito del mantenimento dello stato di salute;
  • progettare, proporre e gestire percorsi e protocolli di educazione, formazione e recupero post riabilitativo attraverso il movimento;
  • acquisire gli strumenti metodologici adeguati per avviare collaborazioni nell’ambito di progetti originali di ricerca scientifica orientati alla comprensione dei meccanismi attraverso cui l’attività motoria e sportiva aiutano a prevenire le malattie.



Nessun commento:

Posta un commento