lunedì 9 ottobre 2017

PROGETTO ERASMUS: SERVE CONOSCERE LE LINGUE STRANIERE

Il programma Erasmus, è un programma di mobilità studentesca dell'Unione europea, creato nel 1987, che dà la possibilità a uno studente universitario europeo di effettuare un periodo di studio, dalla durata minima di tre mesi e riconosciuto dal proprio ateneo, in una università straniera. Il nome del programma è ispirato a quello dell’umanista e teologo olandese Erasmo da Rotterdam (XV secolo), che viaggiò diversi anni in tutta Europa per comprenderne le differenti culture.

Uno dei requisiti fondamentali per poter accedere al programma Erasmus è superare il test di lingua, prevalentemente in inglese, che certifica le capacità dello studente di poter comprendere le lezioni in una lingua diversa dall’italiano. Su quasi un centinaio iscritti all'Università di Bari e candidati a partire per il progetto Erasmus, molto pochi hanno superato i testi di lingua, evidenziando come gli universitari baresi non conoscano le lingue straniere. A superare il test linguistico di settembre sono stati soltanto 17 studenti: 11 hanno ottenuto l'idoneità in lingua inglese, due hanno passato il test di portoghese e altri due le domande di spagnolo. Un solo universitario è risultato idoneo in francese e uno in tedesco.



Senza corsi linguistici il test funziona da ghigliottina, secondo quanto dichiarano i ragazzi baresi, e ciò porta anche alla perdita delle borse di studio garantite all'Università di Bari. L'Università di Bari ha a disposizione ogni anno fra 500 e 600 borse studio Erasmus da assegnare agli studenti di tutti i dipartimenti che vogliono vivere un'esperienza all'estero seguendo lezioni e sostenendo esami in lingua straniera. Gli studenti, per poter approfittare delle borse di studio, chiedono all’ateneo di poter usufruire di corsi gratuiti per migliorare la conoscenza di inglese, francese, spagnolo, tedesco e portoghese. Della questione è stata investita una speciale task force con il compito di rivedere il bando Erasmus.

Educaform, anche per favorire l’accesso degli studenti universitari al programma Erasmus, organizza corsi online di inglese su piattaforma Skype per professionisti-manager o in generale per chi con impegni di lavoro ha bisogno di un corso di lingua flessibile come orari. Non è dunque richiesta una frequenza in aula o in orari fissi: i corsi si terranno in orari flessibili, su richiesta del corsista, con docente online, compatibilmente con gli impegni lavorativi. Durante il corso verranno utilizzati sistemi audiovisivi, telematici (es. podcast), esercizi, immagini per un approccio interattivo alla materia. Il docente online sarà disponibile per tutta la durata del corso e per lezioni dirette via skype. Per il collegamento sarà sufficiente anche solo un telefono Smartphone o un tablet (o eventualmente un computer).

Nessun commento:

Posta un commento