martedì 4 luglio 2017

DIVENTARE GIORNALISTA INVESTIGATIVO

Il Corso in giornalismo investigativo proposto da Educaform nasce con l'ambizione di contribuire allo sviluppo di un modello di giornalismo orientato all'analisi dei fatti sociali e politici. Da lungo tempo negli Stati Uniti e negli altri paesi in cui il giornalismo investigativo si è sviluppato ed è applicato in modo costante e continuato, è noto che la qualità del lavoro giornalistico d'inchiesta non è solamente frutto del coraggio, del valore intellettuale e della capacità di analisi del singolo giornalista, ma è direttamente correlato alla presenza di una ben definita “cassetta degli attrezzi” e di una adeguata competenza nell'individuazione, nell'analisi e nella verifica delle fonti documentarie.



Si è quindi ritenuto opportuno inserire nel percorso curriculare una serie di competenze a partire da un nucleo ben strutturato di discipline criminologiche e storico-sociologiche, nella convinzione che l'analisi dei sistemi criminali nei loro aspetti organizzativi e culturali sia un elemento imprescindibile del bagaglio del giornalista investigativo, come anche si ritiene indispensabile la conoscenza delle tecniche (dal riciclaggio di denaro, al funzionamento di circuiti criptati di comunicazione) mediante cui questi sistemi mutano, si evolvono e si diffondono.

Il percorso di studi in giornalismo investigativo quindi si rivolge a tutti coloro che hanno l’esigenza di acquisire rapidamente strumenti altamente efficaci per la comunicazione di contenuti investigativi di inchiesta, ma anche medico-tecnico-scientifici ed economici-finanziari, di alto profilo e per svolgere attività di giornalista presso testate giornalistiche, aziende o enti pubblici, o come freelance.

L’obiettivo del corso è di creare una figura professionale di alto livello molto richiesta nelle redazioni, che partendo da informazioni e linguaggi specialistici sia in grado di elaborare testi verbali e ipermediali, che, senza perdere nulla in precisione e rigore, e siano fruibili da diversi tipi di pubblico e siano veicolati sia dalla stampa tradizionale e dalla radio, che dai nuovi canali comunicativi (social network, blog, newsletter, content management system,ecc).

Nessun commento:

Posta un commento