martedì 20 dicembre 2016

FACEBOOK: COSA C'ENTRA LA GUARDIA DI FINANZA CON PRIVACY E BUFALE

Se siete iscritti a un qualsiasi corso universitario di giurisprudenza e decidete di condividere questo messaggio, ripensate al vostro futuro da avvocato. Forse siete ancora in tempo per cambiare facoltà.




Infatti è una delle tante bufale che circolano nella rete, e se le condividete... non fate una gran bella figura!

Se la GUARDIA DI FINANZA consiglia di pubblicarlo sulla propria pagina, un motivo ci sarà...Tutto quello che avete postato diventa pubblico da domani. Anche i messaggi che sono stati eliminati o le foto non autorizzate. Non costa nulla per un semplice copia e incolla, meglio prevenire che curare. Canale 13 ha parlato del cambiamento nella normativa sulla privacy di Facebook.
ATTENZIONE 

Con questa dichiarazione non concedo a facebook (e/o agli enti associati ad esso) il permesso di usare le mie immagini, informazioni o pubblicazioni, sia del passato che del futuro.Con questa dichiarazione, ricordo a Facebook, che è severamente vietato divulgare, copiare, distribuire o intraprendere qualsiasi altra azione in riferimento a questo profilo e/o al suo contenuto.Questo profilo contiene anche informazioni private e riservate. La violazione della privacy può essere punita dalla Legge (UCC 1- 308 -1 1 308-103 statuto di ROMA). 
Nota: Facebook è ora un azienda pubblica, per cui tutti i membri (per tutelarsi) dovrebbero pubblicare quanto scritto, sul proprio profilo. Non pubblicando questa dichiarazione, per "silenzio/assenso", si permetterà l'uso delle foto, delle informazioni e di tutti i contenuti degli "aggiornamenti di stato" del profilo.

*Nessuna legge italiana inizia con l'acronimo UCC (acronimo americano). Risibile che sia citato lo statuto di Roma.


È una bufala che gira ormai da mesi su Facebook e altri social network. Ci cascano anche giornalisti come il seguente



Come riconoscere la bufale e svolgere la professione di Giornalista Digitale? Provate a chiedere informazioni e brochure gratuita del corso di GIORNALISMO DIGITALE 2.0


Nessun commento:

Posta un commento