sabato 1 giugno 2019

IMPARARE A FARE CONTABILITÀ È POSSIBILE?

Per tutti quelli che possiedono un esercizio commerciale, un negozio o un’impresa, è importante gestire la contabilità in modo corretto, per non incorrere in sanzioni amministrative e per regolarsi in modo adeguato man mano che ci sono delle scadenze che bisogna rispettare.



Il Corso Base in contabilità e bilancio è un corso in teledidattica adatto a chiunque parta da una base non fornita di precedente formazione contabile di area commerciale, tecnica, ricerca e sviluppo ma che intendano, attraverso un’esposizione semplice e chiara, ricca di esempi, esercizi svolti e da svolgere, apprendere contenuti indispensabili nella direzione di una qualsiasi azienda.

Destinatari sono lavoratori e professionisti che intendano apprendere i principi della Partita Doppia, gli aggiornamenti all’ultima finanziaria, le regole della contabilità e del bilancio. Tutte caratteristiche richieste in ogni ambito lavorativo. La maggior parte delle aziende è infatti alla ricerca di persone con tali competenze.

Il Corso Base in contabilità e bilancio permette di ottenere la padronanza di una specificità molto richiesta in qualsiasi attività o azienda. Pur privilegiando la sintesi, gli argomenti sono trattati con un taglio estremamente pratico, attraverso un’esposizione semplice e chiara, ricca di esempi, esercizi svolti e da svolgere, ideale per chi muove i primi passi verso l’economia aziendale e, più in particolare, verso la ragioneria.

In 4 settimane di teledidattica (da casa o dal vostro ufficio) i corsisti impareranno a gestire la contabilità in partita doppia e la lettura di un bilancio. Il corso è per principianti senza nessuna competenza pregressa e permette a chiunque di gestire la contabilità aziendale. Una competenza molto richiesto dalle piccole e medie imprese.

UNIVERSITÀ ONLINE: LAUREARSI OLTRE I 30 ANNI

L’università online è una delle opportunità per chi studia e lavora, in genere persone dai 30-40 anni e oltre, di seguire in autonomia i corsi in teledidattica, studiare nel tempo libero e dare gli esami senza problemi quando si desidera. E con un tutor sempre a disposizione 


Ci sono corsi universitari e master, e ovviamente le lauree hanno la medesima valenza di un titolo equipollente conseguito presso una normale università pubblica in frequenza. 

La caratteristica che differenzia l’ateneo tradizionale da quello telematico, è la possibilità di frequentare le lezioni direttamente via Internet (anche con un semplice smartphone) da qualsiasi parte del mondo.


L’università telematica, infatti, consente agli iscritti di accedere ai servizi universitari dal computer di casa o dai device mobile, attraverso una piattaforma digitale che prende il nome di e-learning e tramite la quale è possibile partecipare alle lezioni in aula tramite video-conferenza oppure fruire le registrazioni video quando si ha tempo. 

Quali sono, dunque, i migliori vantaggi delle università online?
  • Frequentare un ateneo online significa ridurre – se non annullare – gli spostamenti. Essendo le lezioni erogate per via telematica, lo studente può frequentare e studiare direttamente da casa.
  • Chi sceglie di migrare da un’università tradizionale ad un’università online, ha la possibilità di vedersi riconoscere i crediti formativi (CFU) conseguiti presso il precedente ateneo.
  • Le università telematiche hanno un vantaggio enorme: dato che le lezioni vengono erogate in video e salvate sulla piattaforma di e-learning, è possibile usufruire delle registrazioni delle suddette a qualsiasi ora del giorno e della notte. Per chi lavora o ha altri impegni, dunque, questo sistema si rivela perfetto per personalizzare la propria esperienza didattica.
  • Infine, occorre sottolineare che l’iscrizione alle università telematiche – soprattutto per i fuori sede – porta un risparmio di circa 10.000 euro annui. Ovvero la cifra che verrebbe altrimenti spesa fra costi dell’affitto e della vita nel caso di trasferimento in una metropoli dello Stivale.
  • Con l'Università a distanza è infine possibile farsi riconoscere crediti per meriti di studio (anche svolto anni prima) di lavoro e professionali, che vengono convertiti in esami per abbreviare il percorso di studio.

Il falso mito della laurea che non conta quasi nulla viene sfatato dai fatti

Lo sa infatti chi lavora, e che per avanzare di livello spesso necessita di un titolo di studio idoneo. 

Oggi avere una laurea significa poter contare su maggiori chance in fase di assunzione, e di promozione, dato che la creatività, l’impegno, le idee e la voglia di mettersi in gioco non bastano da sole per garantire un futuro professionale che possa assicurare un lavoro stabile e anche la presenza di stipendi più alti. Ma la formazione accademica, oggi, è anche un aspetto in divenire: grazie alla novità delle università telematiche, conseguire questo titolo di studio è una missione sempre più semplice da affrontare, per via delle enormi potenzialità delle risorse online.


COME SI DIVENTA GIORNALISTA SPORTIVO?

Nell'industria sportiva attuale, la figura del giornalista sportivo professionale ha un’importanza sempre crescente sempre più importanza ricopre la figura professionale del giornalista, sia esso della carta stampata, di radio, tv o internet. L’ufficio stampa delle società sportive è gestito anch'esso da giornalisti esperti ed è ormai presente in tutte le società sportive professionistiche, e non solo, attraverso la quale il sodalizio parla ai suoi tifosi, ai mass media e a tutti i soggetti in relazione con lo stesso. Come è naturale immaginare, ruoli professionali così importanti necessitano di un percorso di formazione pensato per soddisfare le richieste di un mercato sempre più esigente.



L’obiettivo principale del corso per giornalismo sportivo proposto da Educaform è quello di fornire allo studente una formazione teorica e pratica esaustive, accompagnandolo lungo un percorso che gli permetterà di conoscere i principali strumenti e le metodologie di lavoro maggiormente utilizzate dai professionisti del giornalismo sportivo moderno, nel modo più completo e funzionale possibile, con un accento specifico sul giornalismo calcistico.

È adatto a chi intende avviarsi alla carriera professionale di Giornalista Sportivo. 

È inoltre adatto a chi, senza aspirare ad una professione di questo tipo intenda acquisire una profonda conoscenza in questo campo.

Inoltre il corso approfondirà tutti gli aspetti della cronaca e scrittura giornalistica utilizzando i nuovi media (pubblicazione online e social network) utilissimi oggi per la professione del giornalista.

Il corso di “Giornalismo sportivo” e “Radio/Telecronaca” si propone dunqu di fornire ai partecipanti una preparazione solida e finalizzata all'inserimento nel mondo della comunicazione. I partecipanti al corso potranno acquisire e padroneggiare le conoscenze base per poter trasformare le loro aspettative in realtà, anche e soprattutto grazie alla possibilità di pratica sul campo con alcune testate di redazione presenti sul territorio.

giovedì 25 ottobre 2018

I GRANDI ATLETI ITALIANI E IL MONDO DELLA SCUOLA INSIEME A CESENA PER CELEBRARE I VALORI UNICI DELLO SPORT

Una giornata di scuola che resterà nella memoria dei ragazzi, in cui le materie sono state l’integrazione sociale, il rispetto per gli altri, l’educazione e la crescita personale e gli insegnanti una parata di grandi atleti italiani, che insieme ai vertici dello sport nazionale e a grandi esperti del settore hanno raccontato alle nuove generazioni come la pratica sportiva non sia solo una questione di medaglie e agonismo, ma rappresenti un insieme unico di valori, da vivere ogni giorno insieme ai propri compagni, per crescere in maniera sana e diventare cittadini maturi e responsabili.



Questo il messaggio lanciato dal 3° Forum Romagna Iniziative, l’evento ideato dal Consorzio che da oltre 20 anni riunisce 12 grandi aziende della Romagna e che si è tenuto questa mattina presso il Carisport di Cesena, trasformando per un giorno la città nella Capitale dello sport italiano.

Il palazzetto della città romagnola ha ospitato oltre 2.000 ragazzi delle scuole medie e superiori del territorio, in uno speciale incontro con alcuni grandi protagonisti dello sport importanti Istituzioni nazionali, fra cui il Presidente del CONI e membro CIO, Giovanni Malagò



Protagonisti di decine di selfie coi ragazzi e, sul palco, maestri di vita ed esperienze, sono stati Fiona May, Campionessa mondiale di salto in lungo, Roberta Pedrelli, Campionessa della Nazionale Paralimpica Sitting Volley, Massimiliano Rosolino, Campione olimpico di nuoto e Diego Occhiuzzi, Campione mondiale di scherma, che hanno raccontato i loro progetti a carattere sociale e le loro esperienze dentro e fuori il campo da gioco, offrendo agli studenti una preziosa testimonianza sul significato più profondo della pratica sportiva, per il singolo e per le comunità. 

A loro si sono uniti Michele Uva, Direttore Generale FIGC e Vicepresidente UEFA, Alessandro Costacurta, Presidente del Comitato Organizzatore del Campionato Europeo UEFA Under 21 - Italia 2019, Marcello Ticca, libero docente e Specialista in Scienza dell’Alimentazione, e, in chiusura della giornata, il Presidente del CONI, e neo membro CIO, Giovanni Malagò, che col proprio intervento ha concluso un evento che ha toccato la mente e il cuore dei ragazzi.

“Amiamo il nostro territorio e vogliamo valorizzare tutte le attività che lo rendono sempre più bello da vivere, soprattutto per i giovani che sono il futuro e il motore della società” – ha dichiarato Francesca Amadori, Presidente di Romagna Iniziative.
“Lo sport è da sempre uno degli ambiti in cui il nostro Consorzio si impegna con energia da oltre 20 anni, insieme all’arte e alla cultura. Perché la pratica sportiva, quando è vissuta nei suoi valori più veri e sani, è fondamentale per stare bene con se stessi e con gli altri. Oggi alcuni grandi campioni nazionali sono stati i nostri insegnanti e il messaggio che hanno voluto lasciare agli studenti è che l’importante non è vincere, ma come si compie il proprio percorso personale per raggiungere il risultato finale.”

Per rendere ancora più forte il messaggio di questa giornata, le scuole che hanno partecipato al 3° Forum Consorzio Romagna Iniziative hanno partecipato a un concorso, in cui è stato chiesto agli studenti di realizzare un video che avesse al centro i valori più profondi e sociali dello sport.
Proprio perché, soprattutto per le nuove generazioni di oggi, lo sport deve rappresentare un primo laboratorio di creazione di comunità dove il rispetto delle regole, la solidarietà, l’ascolto dei bisogni degli altri per raggiungere obiettivi comuni è fondamentale, prima ancora del conseguimento del successo personale.

A premiare i vincitori è stato lo stesso Presidente del CONI Giovanni Malagò, che ha accolto sul palco insieme ai rappresentanti del Consorzio e ai relatori del Forum la classe vincitrice che, oltre alla possibilità di vedere proiettato il proprio video durante l’evento si è aggiudicata un premio del valore di 2.000 euro, da utilizzare per la gita scolastica di classe.

“Ringrazio Romagna Iniziative, la città di Cesena e le aziende del Consorzio per questa straordinaria giornata - ha commentato Giovanni Malagò, Presidente del CONI. Questo grande evento, con oltre 2.000 ragazzi presenti e alcuni dei nostri più importanti campioni, ci ha permesso di parlare dei valori dello sport ma anche dell’importante correlazione fra stile di vita sano e benessere, che ha nella Romagna uno dei suoi migliori ambasciatori. Sono temi importanti da diffondere, soprattutto nel nostro sistema scolastico, per sensibilizzare i ragazzi a praticare più sport. A questo proposito, mi piacerebbe poter coinvolgere le scuole italiane in un concorso che porti alcuni rappresentanti degli studenti a vivere in prima persona l’atmosfera di Tokyo 2020. Lo sport, infatti, è un’esperienza da vivere quotidianamente e da godere anche nelle occasioni più speciali: magari proprio ospiti di Casa Italia ai prossimi Giochi.”

Romagna Iniziative è un Consorzio che riunisce alcune delle più importanti realtà imprenditoriali del territorio cesenate e romagnolo (Amadori, Camac, Crédit Agricole, F.lli Battistini Carrozzerie e Officine, Hippo Group, Isoltema, Orogel, SGR Servizi, Technogym, Tre Civette Global Service, Trevi Group, Viaggi Manuzzi). Nato nel 1996 con lo scopo di garantire supporto e sostegno economico al Cesena Calcio, attualmente si impegna a valorizzare progetti di interesse culturale e sportivo. Dal 2001 Romagna Iniziative gestisce anche il Palazzetto dello Sport di Cesena, il Carisport, che ospita ogni giorno allenamenti di basket e volley ed è sede del campionato di pallavolo di B1 femminile e C maschile, oltre che di tanti concerti e spettacoli di artisti di fama internazionale.