venerdì 21 luglio 2017

CONSIGLI PER ASPIRANTI SCRITTORI

L’estate è il periodo dell’anno nel quale le persone si rilassano, staccano con la testa dal lavoro (o almeno dovrebbero), chiacchierano, viaggiano, pensano e fanno progetti per i mesi successivi. In molti, magari dopo un viaggio avventuroso o interessante, hanno il desiderio e la tentazione di raccogliere in un libro le loro esperienze. Scrivere un libro però non è semplice. Anzi, è una vera impresa consegnare il manoscritto finale. Il punto iniziale per scrivere un libro è solo uno: la buona volontà. Senza la buona volontà diventa impossibile portare avanti il progetto e arrivare a finire anche solo la prima versione del libro, non parliamo di arrivare a pubblicarlo. Il passo successivo è quello di costruirsi una mappa di come si intende strutturare il libro, cosa si vuole raccontare e in quali punti. Solo a questo punto, dopo aver delineato al meglio i temi trattati, chi parla, dove, il tono di voce dei vari personaggi che fanno parte del libro diventa possibile iniziare a scrivere. Senza tutto il lavoro preparatorio precedente è estremamente probabile che, davanti alla pagina bianca, arrivi il blocco dello scrittore, seguito dallo scoraggiamento e dall’abbandono di ogni proposito di scrittura.



Per affrontare al meglio questo periodo preparatorio e quello successivo, dedicato alla scrittura vera e propria, Educaform propone un corso introduttivo per chi desideri apprendere l’arte dello scrivere per interesse personale o per motivi professionali, così come nel caso degli aspiranti scrittori. È un percorso didattico che aiuta a sviluppare la propria scrittura creativa, insegnando a costruire un linguaggio originale che la possa esprimere efficacemente. Verrà spiegato come non commettere i tipici errori dei principianti, e quali tecniche ed esercizi fare per migliorare la vostra tecnica.

Il corso di Educaform non vi trasformerà in scrittori professionisti da un giorno all’altro, ma fornisce gli strumenti per trasformare un interesse o una passione in una professione. È bene ricordare che il primo consiglio per chiunque voglia scrivere è quello di leggere molto, in modo da apprendere vari stili di scrittura e apprendere le tecniche usate “sul campo”. Allo stesso modo, se si vuole scrivere, è bene allenarsi a scrivere, spesso, su qualunque argomento, testi brevi, lunghi, più versioni dello stesso testo, in modo da poter superare più agevolmente i blocchi creativi.



martedì 18 luglio 2017

QUALI SONO I LAVORI DEL FUTURO?

Quali sono i lavori del futuro? Quali competenze è bene avere per trovare lavoro in un mondo sempre più interconnesso? Vi proponiamo quattro lavori presenti già oggi, ma che nel prossimo futuro incontreranno sempre maggior sviluppo, dato che le tecnologie web sono sempre in evoluzione e, in molti casi, i ruoli citati stanno nascendo in questi ultimi anni.


Ecommerce manager


L’Ecommerce Manager è la persona responsabile della gestione delle vendite online di un’azienda. I compiti di un Ecommerce Manager sono diversi: deve ideare, progettare e sviluppare delle strategie di vendita per poter raggiungere gli obiettivi, deve essere in grado di lanciare nuovi prodotti e servizi sul mercato online e deve monitorare tutto il processo di vendita all’interno dell’azienda, da quando viene inserito un prodotto sulla piattaforma della società, a quando il cliente ordina un articolo fino al momento della spedizione. Il suo ruolo principale è quello di aumentare le vendite online, collaborando con il reparto marketing e con chi si occupa di attività SEO-SEM. Scopri il corso.

Social Media Manager


Il social media manager è una figura che cura la presenza di un’azienda o di un personaggio famoso sui social network, gestendo una o più piattaforme in modo sinergico, a seconda delle necessità. La piattaforma principale è Facebook, e il corso di Educaform aiuta chiunque ad approcciare in modo professionale questo strumento. Scopri il corso.

Digital Marketing Manager


Quello del digital marketing manager è un ruolo sempre più importante per le imprese e le organizzazioni di ogni entità. Grazie al suo lavoro, brand e prodotto (o il messaggio più in generale) raggiungono il target lì dove trascorre gran parte del proprio tempo nel quotidiano: online. Fra i compiti del Digital Marketing Manager troviamo la definizione delle strategie di Social Media Marketing, pianificare e coordinare le strategie di marketing online. Scopri il corso.

Web Reputation Manager


La reputazione online è sempre più importante, specialmente per aziende e organizzazioni, e sapere quali siano le opinioni che le persone lasciano in rete. grazie a strumenti sofisticati, il Web Reputation Manager è in grado di analizzare il sentiment delle conversazioni online rispetto ai valori aziendali, in modo da proporre azioni correttive per migliorare, se necessario, la reputazione o il miglioramento dei processi di Customer Care o di vendita, a seconda delle opinioni dei clienti. Scopri il corso.


mercoledì 12 luglio 2017

COSA SONO I TEST D'INGRESSO?

Quando ci si preiscrive all’università in certe facoltà, come Medicina, l’iscrizione è legata all’esito del test di ammissione. L’espressione “numero chiuso” viene utilizzata di solito per indicare quei corsi di laurea per i quali c’è un numero definito di posti disponibili, che però viene stabilito dalla singola università. Proprio per questo i test d’ingresso ai corsi a numero chiuso molto spesso sono locali, cioè organizzati dai singoli atenei. Quando si parla di corsi ad “accesso programmato nazionale”, invece, si fa riferimento a indirizzi di studio per i quali il numero dei posti disponibili viene comunicato a livello nazionale con un decreto del Ministero dell’Istruzione, che stabilisce anche la data del test, il numero di domande e altro ancora.



I corsi che hanno l’accesso programmato nazionale sono: Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Veterinaria e Architettura. Tutti gli altri corsi sono a numero chiuso, eccezion fatta per Professioni Sanitarie e Scienze della Formazione Primaria, vengono amministrati dai singoli atenei che possono scegliere in autonomia: domande, date dei test, posti a disposizione e se, eventualmente, dare luogo ad una graduatoria unica aggregandosi con un’altra Università. In alcuni casi, addirittura, il mancato superamento della prova comporta solo alcuni "debiti" da colmare e non l'esclusione dal corso di laurea.

Per quanto facoltà come Medicina abbiano indubbiamente il loro fascino, esistono altri corsi di laurea nello stesso ambito di studio che non richiedono test d’ingresso, consentendo di lavorare già al termine del corso di studi.

Nel Corso di Studi in Scienze delle Attività Motorie e Sportive si intrecciano conoscenze relative alla biologia, alla fisica, all’anatomia, fisiologia, medicina dello sport, pedagogia, psicologia, didattica e metodologia dell’attività motoria e sportiva che, anche attraverso momenti di pratica di discipline motorie e sportive, consentono l’acquisizione di competenze finalizzate a differenti sbocchi professionali nel mondo del movimento.

Il Corso di Studi in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia invece si caratterizza per la presenza di insegnamenti in settori che riguardano da vicino la produzione ed il consumo del cibo. Accanto a materie tradizionali e di base, tipicamente presenti nei corsi di tecnologie alimentari, si trovano discipline gastronomiche che studiano il cibo con un approccio che va oltre la sua semplice funzione di alimento, rendendolo fonte di piacere e di cultura. In questo corso di studi, lo studente avrà quindi l’opportunità di occuparsi tanto di materie professionalizzanti come l’igiene e la microbiologia degli alimenti, la sicurezza alimentare, le tecnologie agro-alimentari, la nutrizione, ecc.; quanto di materie legate alla sfera gastronomica come la storia della gastronomia, la gastronomia italiana e internazionale, l’estetica gastronomica e le tecniche di degustazione e di comunicazione.

lunedì 10 luglio 2017

STUDIARE CALCIO È POSSIBILE

Un corso ambizioso, che unisce la didattica e l’esperienza universitaria alla preparazione tecnica di chi da anni si occupa del mondo del calcio. È il Corso di Studi in “Scienze Motorie Curriculum Calcio”, creato in collaborazione con la Federazione italiana giuoco calcio (FIGC).



Il Corso di Studi ha lo scopo di formare figure di elevata competenza professionale in grado di operare con bambini, giovani e adulti per fornire competenze integrate relative alla comprensione, progettazione, conduzione e gestione di attività motorie, gestionali, tecniche e sociologiche legate alla disciplina sportiva del calcio, a tutti i livelli.

Perché questo Corso di Studio?


Il corso di studi triennale in scienze motorie curriculum calcio intende orientare lo studente ad una conoscenza professionale del settore specifico, attraverso la conoscenza del settore tecnico, biomedico, psicopedagogico, giuridico, economico ed organizzativo-gestionale.
Il Corso di Studi risponde dunque ad una necessità di fondare i presupposti culturali e metodologici nella formazione professionale di operatori specializzati, dei dirigenti e dei manager che opereranno a tutti i livelli nel mercato sportivo di riferimento.

Il programma


Per la prima volta in Italia, un corso di laurea di scienze motorie specializza nell’ambito di applicazione ad un solo ambiente sportivo e lo fa, per concrete e tangibili ragioni di sbocchi professionali ed economie di settore, scegliendo il calcio come mercato lavorativo.

Il calcio, con le migliaia di operatori di settore e con il suo indotto diretto ed indiretto, rappresenta un ambiente lavorativo con una sua precisa autonomia che richiede, ancora attualmente, professionalità nuove e ben definite capaci di interpretare il cambiamento in atto: da settore di leisure puro a “business-entertainment“.

Le scienze motorie, che prevedono lo studio sistematico del movimento umano, costituiscono l’indirizzo scientifico più completo per affrontare tutti i principali aspetti legati al calcio inteso come fenomeno sportivo, sociale, giuridico, economico e culturale. Lo scopo di questo corso di studi è, pertanto, quello di mettere lo studente nelle condizioni di conoscere le dinamiche e le regole interne al settore, partendo dall’approfondimento contestualizzato dei principali ambiti scientifici.